La fotografia di matrimonio londinese sbarca su cercasi fotografo.

24 giugno, 2012

GM PhotographyLa fotografia di matrimonio londinese arriva su cercasifotografo.com. Infatti oggi l’intervista è allo studio GM Photography. I ragazzi hanno base a Londra, ma vengono spesso in Italia per i loro servizi fotografici. Hanno scelto il nostro portale per promuovere i loro lavori.

Da quando sei appassionato di fotografia? come hai incominciato?

La vera passione e’ esplosa durante una vacanza in Calabria al termine della maturita’: feci 5 rullini in bianco e nero, fotografai i miei amici in campeggio al mare. Le foto ebbero molto successo, ed alcune sono ancora nel mio book ed appese ed incorniciate nello studio!

Hai fatto degli studi o sei autodidatta?

Ho studiato Comunicazione all’Universita’ di Roma, e Design al Central St Martins di Londra. Uno dei miei docenti a Roma era Oliviero Toscani, un pioniere della comunicazione e fotografia pubblicitaria.

Come mai proprio la fotografia di matrimonio? cosa provi nello scattare foto di matrimonio?

E’ stupendo partecipare ed essere testimone del momento piu’ bello della vita di due persone innamorate. Considero un privilegio esser scelto come fotografo di matrimonio ufficiale, ed approccio i lavori con estrema serieta’ e professionalita’. Non cerchiamo di lavorare su molti matrimoni, al contrario ne vogliamo pochi, per concentrarci su di ognuno con grande attenzione.

Hai un metodo che utilizzi nell’affrontare e pianificare i tuoi servizi fotografici?

Pianifico il giorno con attenzione, preparando i movimenti miei e dell’assistente, la borsa con l’equipaggiamento, il tragitto, e soprattutto la relazione con gli sposi, cercando di diventare una persona a loro famigliare, di cui si possono fidare e concedersi fotograficamente.




Hai una tecnica o un trattamento fotografico preferito?

Non mi piacciono le foto di matrimonio trattate (photoshoppate), ma immagini naturali e spontanee.

Ti ispiri a un fotografo in particolare?

Mi piace molto fotogiornalismo contemporaneo, ed ammiro molto i lavori di Martin Parr per la sua capacita inquisitiva ed umorismo, e Sebastiao Salgado per l’uso della luce naturale.

Che tipo di strumentazione usi? quale preferisci?

Digitale o analogica a secondo del lavoro richiesto.

La fotografia di matrimonio in altri paese è diversa da quella italiana?

La fotografia di matrimonio a mio avviso deve parlare dell’amore di due persone e dei loro cari, quindi di un linguaggio universale valido per tutti. Cio’ non toglie che la comunicazione visiva varia leggermente da paese a paese: ad esempio agli indiani in generale piacciono i colori molto accesi e luci forti, mentre agli inglesi toni piu’ soft e naturali. Naturalmente i gusti variano da persona a persona, ma e’ utile conoscere i trend della cultura di appartenenza della coppia. E’ infine molto importante conoscere bene i rituali del matrimonio – sia esso civile o religioso – per essere sicuri di stare nel posto giusto al momento giusto.Gli inglesi tendono ad avere matrimoni piu’ semplici dispetto ai nostri, al contrario gli indiani tendono a fare matrimoni grandi e lunghi, che talvolta durano settimane!

Raccontaci l’episodio più buffo che ti è capitato a un matrimonio!

Ogni matrimonio ha il suo momento divertente, e spesso coincide anche con il momento piu’ bello…mi ricordo ad esempio quando una sposa era cosi emozionata che non riusciva a parlare e pronunciare il fatidico “si”, continuava a piangere e singhiozzare. Oppure quando, durante un ricevimento, mi imbattei in un giullare divertentissimo che allietava gli sposi e loro ospiti, prendendo in giro chiunque incrociasse con battute esilaranti…

Ringraziamo Giulio dello studio fotografico GM Photography consigliandovi di visitare il loro profilo. Clicca qui!

Promozione

La GM Photography offre il 20% di sconto a chi prenota sia il servizio video che fotografico.
Un 10% di sconto se si prenoto citando il portale Cercasifotografo.com 


« torna indietro

Tags: