La storia della Fotografia di Matrimonio

09 aprile, 2013

storia delle fotografia di matrimonioLa storia della Fotografia di Matrimonio

La fotografia di matrimonio ha inizio nei primi anni del 1840. Durante quegli anni la fotografia aveva pochissimo uso commerciale e, sopratutto a causa delle limitazioni delle attrezzature la fotografia di matrimonio era relegata esclusivamente negli studi fotografici.

Le fotografie venivano consegnate su piccoli fogli di rame. I primi esperimenti con la carta fotografica a colori sono dell’inizio del 20° secolo, ma i risultati erano inaffidabili, col le cromi e che risultavano fuori asse e sbiadite, per cui, fino al 1950 i fotografi prediligevano le pellicole in bianco e nero.

L’idea di catturare il momento del matrimonio delle coppie si può far risalire al periodo susseguente al boom di matrimoni verificatosi dopo la seconda guerra mondiale.Nasce così una sorta di speculazione a danno dei professionisti fotografi, le nuove macchine fotografiche compatte con flash danno vita ad un fenomeno per cui fotografi improvvisati si presentavano ai matrimoni tentando di rivendere le foto agli sposi che non avevano pensato di ingaggiarne uno. Nonostante i risultati di bassa qualità, questi fotografi obbligarono i professionisti ad abbandonare sempre di più gli studi e ad iniziare il lavoro “sul posto”. I problemi derivavano dalla necessità di copiare le impostazioni utilizzate negli studi, portandosi nei luoghi dei matrimoni attrezzature pesantissime e ingombranti apparecchiature per l’illuminazione. Date le difficoltà (e gli elevati costi della pellicola) era quasi impossibile documentare per intero una cerimonia, le foto venivano quindi realizzate quasi tutte al termine della cerimonia.

Evoluzione della Fotografia di Matrimonio

Con il progresso della tecnologia si è evoluta anche la storia della fotografia di matrimonio. Fino al 1970 esisteva praticamente un unico stile, basato sulle foto in posa, create in studio o nelle location delle cerimonie. Tutto si è modificato con l’avvento del fotogiornalismo, in cui il matrimonio viene fotografato nel momento in cui si svolge. L’album fotografico diventa così il racconto dell’intera giornata, dagli scatti a casa degli sposi, all’ultimo brindisi a notte inoltrata.

Il futuro lo vedremo e aspetteremo di vedere cosa i nostri fotografi si inventeranno di nuovo!


« torna indietro

Tags: